Domenica XXVII durante l’anno C

26 settembre 2010
Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Tempo per annum"

Preghiera dei fedeli

Introduzione del celebrante
La chiamata del Signore ci convoca in questa grande preghiera della Messa; affidiamo la nostra vita e il destino del mondo all’aiuto di Dio

1. Aumenta Signore la nostra fede in Te, perché possiamo riconoscerti come il Maestro e l’Amico della vita. Ravviva il dono che è in noi mediante i sacramenti della Chiesa,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

2. Ti preghiamo o Signore per coloro che ci accompagnano nel nostro cammino cristiano: papa Benedetto e i nostri vescovi. Ti affidiamo i sacerdoti che hanno servito la nostra comunità e quelli che ancora ci doni,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

3. Ti preghiamo per tutti gli educatori, i genitori e i catechisti: rendili certi e lieti nell’opera di educazione alla fede. Te li affidiamo attraverso la Madonna del Rosario, i santi Angeli custodi, san Francesco d’Assisi,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

4. Donaci la grazia di non vergognarci di te e di soffrire per il Vangelo insieme con tanti nostri fratelli perseguitati; sostieni i tuoi missionari nel mondo,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

Conclusione del celebrante
Ti consegniamo o Signore questa nostra comune preghiera; portala a compimento con la tua grazia

Spunto per l’omelia

Proprio a quel Gesù che hanno cominciato a conoscere e riconoscere, gli apostoli chiedono: ‘Aumenta la nostra fede’ E’ la nostra domanda e il nostro desiderio. La fede è un dono di Dio che cresce attraverso la familiarità con Gesù: conoscenza di Lui, esperienza di Lui nell’amicizia della Chiesa, presenza e testimonianza nel mondo insieme con altri cristiani. Siamo a un nuovo inizio: “Ravviva il dono che è già in te… Non vergognarti della testimonianza da rendere al Signore Gesù…”. Abbiamo ricevuto un ‘buon deposito’, il bene prezioso della fede, che ci fa vivere e cresce con noi.