Domenica XXI anno B

23 Agosto 2006
Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Tempo per annum"

Preghiera dei fedeli

Introduzione del celebrante
Abbiamo la grazia, come Pietro e gli apostoli, di essere ancora insieme a Gesù; ci rivoltiamo a Lui con la fede di Pietro

1. Signore Gesù, da chi andremo ? Donaci la grazia di riconoscere come Colui che risponde al nostro bisogno di vita; donaci la grazia di rimanere con te,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

2. Ti preghiamo o Signore per quanti hanno il compito di sostenere e guidare la fede del popolo di Dio: dona al Papa, ai Vescovi, ai sacerdoti la fede e la fiducia dell’Apostolo Pietro
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

3. Ti preghiamo per le famiglie; l’unità e la fedeltà tra marito e moglie possano esprimere visibilmente l’amore stesso di Cristo per la Chiesa,
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

4. Signore Gesù, concedi ai cristiani e a tutti i credenti la libertà di professare la propria fede; dona a tutti noi di accoglierti nelle circostanze della vita
Noi ti preghiamo: ASCOLTACI O SIGNORE

Conclusione del celebrante
Affidiamo a te la domanda e il bisogno di salvezza nostro e di tutti gli uomini o Signore. Portalo a compimento secondo la tua volontà.

Spunto della domenica
Quando c’è da fare un passo decisivo nel dire sì a Cristo, molti se ne vanno, in varie età della vita e in varie situazioni. Pietro – insieme con gli altri apostoli – ha conosciuto Gesù in modo personale e cioè per un’esperienza diretta, sostenuta dalla grazia di Dio. Egli può dire: “Signore da chi andremo, tu solo hai parole di vita eterna”. E’ un passo decisivo nella sua fede, che non verrà meno nonostante mille debolezze. E’ la stessa decisione che viene chiesta all’intero popolo di Dio, come fece Giosuè nella prima lettura. E’ la decisone che si impone nella vita, particolarmente nell’unità tra i coniugi, come dice Paolo agli Efesini. Un atteggiamento chiaro del cuore e della mente rispetto a Gesù e rispetto alla nostra vocazione, chiarisce e sostiene il cammino della vita.