Antologia ragionata intorno alla Dottrina sociale della Chiesa

seguendo l'enciclica Centesimus Annus di GIOVANNI PAOLO II
Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Dottrina Sociale"

Non a caso la frase finale dell'ultima Enciclica sociale di Giovanni Paolo II, la Centesimus Annus, e la frase iniziale della sua prima enciclica, la Redemptor Hominis, si richiamano vicendevolmente, mostrando l'unità e la profondità dell'attuale magistero Pontificio.
La presente antologia desidera seguire la trama offerta dall'insegnamento del Papa mostrando, umilmente, la straordinaria profezia con cui Giovanni Paolo II sta servendo la Chiesa e la sta guidando rispetto alla questione umana che potremmo definire in modo ampio "sociale".


Le parole Cristo Redentore
Maria
Chiesa
uomo
terzo millennio
missione
nuova evangelizzazione


e il verbo URGE


sono fondamentali per capire questo Papa che, con decisione, è davanti a tutti sull'unica via per la salvezza dell'uomo contemporaneo.


Seguendo la sua TRACCIA, soprattutto il suo coraggio nell'affermare e indicare che c'è la via in mezzo all'imperante relativismo che lascia soli e angosciati soprattutto i più deboli e troppi giovani vogliamo sempre più imparare ad essere cristiani, cioè uomini veri.



INDICE


INTRODUZIONE


CAPITOLO PRIMO: per capire la dottrina sociale
1. Perché esiste la dottrina sociale della Chiesa
2. Cos'è la dottrina sociale
3. L'uomo è la via della Chiesa: il cuore della dottrina sociale



CAPITOLO SECONDO: il contenuto della dottrina sociale
A. LA SITUAZIONE DELL'UOMO
1. Perché partire dalla Rerum Novarum: 1891
2. La situazione dell'uomo contemporaneo: il 1979.
3. A cento anni dalla Rerum Novarum: il 1991.
4. Sintesi: la dignità di "persona".

B. LA STORIA
1. Gli "errori" e la morte (1900-1950)
2. Il "progresso".
3. Il "blocco" delle ideologie: 1950-1990.
4. Il 1989

C. LA LIBERTÀ MALATA
1. Rapporto libertà-verità
2. Lo sviluppo
3. L'uomo consumatore. Crolla il marxismo.
4. La vera alienazione
5. "Nuovo ordine mondiale?"

D. LA VIA DA SEGUIRE
1. Non "TERZA VIA", ma criterio di verità di ogni via.
2. "Non c'è vera soluzione della questione sociale fuori del Vangelo.
3. PRIMA REGOLA: essere uomini.
4. SECONDA REGOLA: i beni sono per te, non tuoi.
5. TERZA REGOLA: solidarietà.
6. QUARTA REGOLA: pace e comunione.
7. QUINTA REGOLA: condividere, non "dare il superfluo".
8. SESTA REGOLA: la famiglia, vera "ecologia" umana.
9. SETTIMA REGOLA: Lo stato non è Dio.
10. OTTAVA REGOLA: la sussidiarietà.



CAPITOLO TERZO: l'opera comune cioè la missione
A. COSA BISOGNA FARE?
1. Speranza
2. Le opere
3. Cultura
4. Missione
5. Liberazione
6. In sintesi

B. SEGUENDO MARIA

File allegato