Chesterton, Gilbert Keith - Il Napoleone di Notting Hill

Piemme

Milano, 1998

Pagine: 224

Prezzo: € 12.39
Fonte:
CulturaCattolica.it ©
Vai a "Scaffali"

"… Crede davvero Vostra Maestà che io non abbia il diritto di battermi per Notting Hill, quando il governo inglese ha combattuto così spesso per delle stupidaggini? Se non esistono dei e i cieli incombono tetri su di noi, come dicono i Vostri facoltosi amici, a qual fine un uomo è chiamato a combattere se non per il luogo dove ha vissuto l'Eden della sua infanzia e il fugace paradiso del suo primo amore? Che cosa può esistere di sacro se non esistono sacre scritture e sacri templi? Non sarà sacra quanto meno la gioventù di un uomo?…". Straordinaria vicenda di un uomo comune che per amore al suo quartiere, che incarna tutta la memoria della Tradizione di un popolo, e per una fedeltà a un compito generato da un ideale, lotta, come Davide contro Golia, risultando vincitore.
"… Siamo dotati della natura di un'infanzia sempiterna. Nessuno innamorato pensa che qualcuno prima di lui lo sia già stato. Nessuna donna che abbia un bambino pensa che prima del suo siano già esistiti dei bambini. Nessun popolo in lotta per la propria città è assillato dal pensiero opprimente di imperi tramontati. Sì, il mondo è sempre lo stesso, perché il mondo è sempre sorprendente".