36 mesi

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Gentile dott. Incampo,
A quanto pare il bando per il concorso di religione cattolica sarà posticipato al 2024. Colgo però l'occasione per una domanda, che il concorso si faccia a breve o no, il testo riporta come requisiti necessari il titolo, l'idoneità diocesana e,per la procedura straordinaria, almeno 36 mesi di servizio.
Io insegno da sei anni nelle scuole con contratti al termine delle lezioni (dunque raggiungo e supero i 36 mesi richiesti) però conseguirò il titolo magistrale in scienze religiose la prossima settimana. La domanda è questa: i mesi di servizio svolti sono comunque riconosciuti (magari facendo una ricostruzione di carriera) oppure valgono solo quelli svolti dopo il conseguimento della laurea magistrale?
Cari saluti.

Risposta



I trentasei mesi devono essere stati tutti prestati con il titolo.