Norma e DS

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Egregio Dr. Incampo,
sono ***, IdR nella scuola secondaria di 2° Grado. Ci siamo sentiti e scritti molte volte. Io e i miei colleghi di Religione del Liceo "***" di ***, ogni anno scriviamo al Ministero dell'Istruzione, all'U.S.R. della Puglia, all'U.S.T. di ***, alla C.E.I., al Direttore dell'Ufficio Scuola di *** perché la Dirigente Scolastica continua da anni ormai ad ammettere il cambio di opzione relativo all'IRC durante tutto l'anno scolastico. La sua posizione si basa sulla sentenza del Consiglio di Stato, ormai nota.
Lei, Dr. Incampo, continua a rispondere: "La DS deve attuare la norma e non interpetrarla.
Non esiste nessuna norma del Ministero che lo permette".
Ma al di là della telefonata che il Direttore dell'Ufficio Scuola di *** fa alla D. S. per ricordare la norma, non accade nulla di fatto. Che senso ha continuare a scrivere se dall'alto non interviene nessuno? Cosa dobbiamo fare?
Con la stima di sempre.

Risposta



Come tu stesso hai ricordato la norma è chiara.
Bisogna far intervenire i “Superiori” della DS.