Concorso e titolo di accesso

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Egregio dott. Incampo in vista del prossimo concorso gradirei sapere se conferirà un punteggio maggiore un titolo di accesso conseguito presso una facoltà teologica rispetto ad un titolo conseguito ad esempio presso ISSR.La sottoscritta ha conseguito la laurea triennale e il biennio specialistico in scienze religiose (111/110 e lode) presso un Issr, vorrei capire se comunque il mio titolo mi permetterà di partire con un punteggio pari a coloro che hanno conseguito il titolo con la massima valutazione ma presso una facoltà teologica.Vorrei altresì capire se il conseguimento di un corso di alta formazione riconosciuto dalla cei e dal Miur (Diploma 1500h 60 ects) mi permetterebbe di avere qualche punticino in più durante il concorso. La ringrazio.

Risposta



Per prima cosa chiariamo che per partecipare ad un qualsiasi concorso è indispensabile il titolo di accesso.
E il titolo di accesso non si valuta, si valutano solo i titoli aggiuntivi.
Questo significa che non ci sarà nessuna valutazione maggiore a chi presenta il dottorato rispetto a chi presenta la laurea magistrale in scienze religiose.
Quanto poi al corso di perfezionamento sarà il bando a stabilirlo.

Anni di servizio

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Buonasera,
Gentilissimo Dott. Incampo, avrei un quesito da porle alla sua attenzione.
In questo anno scolastico 22/23, svolgo i miei tre anni di servizio (36 mesi).
La mia domanda è questa: se il bando del concorso straordinario esce prima dell'estate, rientro nei parametri o devo svolgere quello ordinario!?
Grazie per la sua esaustiva risposta.
Auguri per un 2023 luminoso e pieno di Spirito Santo.
Cordiali Saluti.

Risposta



Quando si parla di anni si servizi, si intende anni compiuti.
L’anno inizia il 1 settembre e finisce il 31 agosto.