La scuola è obbligata a garantire l’IRC a chi lo ha scelto

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Buonasera Prof. Incampo,
sono una docente in servizio presso una scuola dell'infanzia paritaria da 3 anni con un contratto di sole 3 ore settimanali e regolare nomina da parte della Curia. Qualora dovessi assentarmi per lungo tempo per un valido motivo che richiede l'astensione dal lavoro (gravidanza a rischio), la direttrice della scuola sarebbe obbligata a chiedere un supplente di religione o potrebbe farne a meno, dal momento che si tratta solo di 3 ore?
Cordiali saluti.

Risposta



La scuola è obbligata a garantire l’IRC a chi lo ha scelto.
Questo significa che sicuramente chiederà il supplente.