RPD

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Gentilissimo professore, sono un docente di Religione con incarico annuale (1 sett/31 Agos), controllando il cedolino del mese di luglio, mi sono accorta che manca la voce "retribuzione professionale docente", che ho sempre percepito sino al mese di luglio: Ho chiesto alla segreteria della scuola, ma mi è stato detto che non riguarda loro, ma che riguarda l'ufficio provinciale del lavoro. Al 31 agosto 2022 concludo il mio servizio lavorativo per limite di età, è possibile che dipenda da questo o è solo un errore? Può suggerirmi come devo comportarmi.
La ringrazio infinitamente.

Risposta



La Circolare Ministeriale numero 118 del 14 aprile 2000, chiarisce che non tutti gli Insegnanti di religione cattolica percepiscono tale compenso accessorio, denominato R.P.D., per 12 mensilità.
“Per quanto concerne i docenti di religione senza diritto alla progressione di carriera, per i quali, come è noto, è prevista la prosecuzione dei pagamenti anche dopo la scadenza del contratto, i Dipartimenti provinciali del Tesoro - direzioni provinciali dei servizi vari – procederanno all'esatta attribuzione del compenso, dalla data di preso servizio fino al 30 giugno, sulla base dei contratti inviati dalle istituzioni scolastiche.”
Questo significa che sono destinatari di ricostruzione di carriera hanno diritto alla RPD per 12 mensilità.
Gli IdR che non godono tale diritto hanno diritto solo a 10 mensilità.