Io ti consiglio di parlare con l’Ordinario

Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Buona sera,
carissimo professore, le scrivo, non per la prima volta, perché ho bisogno del suo consiglio.
Insegno IRC con passione da 20 anni. Ho lasciato l'insegnamento delle lingue e mi sono diplomata a suo tempo in Scienze Religiose per farlo.
A causa del famigerato concorso ordinario fin qui paventato e trovandomi nella condizione di non potermi permettere di perdere il posto di lavoro, questa estate ho rinnovato la mia presenza nelle GPS di lingue.
Con mia sorpresa, stasera ricevo dal Ministero direttamente l'incarico annuale per insegnare Inglese in un istituto superiore della mia città.
Dovrei lasciare la scuola in cui insegno da una dozzina di anni e in cui ho preso già servizio.
Non so cosa fare. Credevo che ne avremmo riparlato fra anni, dopo la chiamata di chi mi precedeva...
Se continuo ad insegnare IRC, c'è speranza di entrare in ruolo con una procedura straordinaria oppure rischio un concorso ordinario, difficilmente superabile oggi da me?
Che cosa perdo se rinuncio all'incarico per un anno?
Tenga presente che ho già avuto la ricostruzione di carriera, che amo l'IRC, ma che non posso permettermi di perdere il posto di lavoro.
Attendo con trepidazione un suo consiglio.

Risposta



Io ti consiglio di parlare con l’Ordinario.
Perché se vorrai ritornare ad insegnare IRC sarà sempre l’Ordinario a proporti.