… ma la scelta quando di avvalersi si fa …

Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Buongiorno prof. Incampo, sono una docente di ruolo della Secondaria Superiore e necessito di una risposta competente in merito ad una richiesta di esonero. Due alunni di una quinta Liceo mi ha comunicato di voler chiedere , adesso,l'esonero dall'IRC, perchè non interessata ai contenuti religiosi, ritenendo anche che la scuola laica debba occuparsi di altro. Oltre alla sorpresa ed al naturale impatto emotivo, mi si è presentata la questione giuridica ( tra l'altro hanno chiesto a me come procedere!!!!!).
Ho letto varie cose in proposito, ma credo che solo la sua competenza possa chiarirmi le idee, a livello personale e giuridico.
Grazie.

Risposta



Il punto 2.1 lettera b) del DPR 175/12 recita così: “la scelta operata su richiesta dell'autorità scolastica all'atto dell'iscrizione ha effetto per l'intero anno scolastico cui si riferisce e per i successivi anni di corso nei casi in cui e' prevista l'iscrizione d'ufficio, fermo restando, anche nelle modalità di applicazione, il diritto di scegliere ogni anno se avvalersi o non avvalersi dell'insegnamento della religione cattolica;”
Questo significa che assolutamente non sarà possibile ottemperare la richiesta della “classe”.