Aspettativa

Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Buongiorno
Il nuovo anno scolastico sarà il mio 35° anno di servizio come docente di religione a tempo determinato. Sono stabilizzata con ricostruzione di carriera.
Amo insegnare, ma adesso che mio marito è in pensione e ci sono due nipotini vorrei lasciare il lavoro.
Potrei continuare a versare i contributi fino al raggiungimento dell'età pensionabile?
Se fosse possibile, quanto costerebbe?
Ringraziando per l'attenzione e per quanto Lei fa per noi IdR, porgo cordiali saluti.

Risposta



Io ti consiglierei di metterti in aspettativa non retribuita.
E’ bene chiarire che è possibile riscattare il periodo di aspettativa non retribuita, ma solo ai fini pensionistici e non ai fini della ricostruzione di carriera.
Infatti l’articolo 5 del Decreto Legislativo del 16 settembre 1996, prevede che, a domanda, il lavoratore può riscattare, nel limite massimo di tre anni, i periodi di assenza dal servizio non retribuiti fruiti dopo il 31.12.1996 solo ai fini pensionistici con contributi volontari.