Domanda di cessazione dal servizio

Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Gent. Nicola, spero bene per tutto e per il tuo servizio prezioso. Sottopongo un quesito riguardante mia moglie *** anche lei Insegnante di Religione. Saluti e buon lavoro, *** di ***.
Avendo iniziato ad insegnare Religione Cattolica nell'anno scolastico 1982-83 (10 settembre 1982) con incarico annuale, e a tempo indeterminato dal 1 settembre 2005, compiendo 38 anni di servizio ininterrotto al 31 agosto 2020, con 66 anni di età al 19 giugno p.v., ho presentato Domanda di cessazione dal servizio secondo la Legge su quota 100. Mentre il Patronato e poi l'INPS hanno avallato la domanda, da una prima disamina da parte dell'Ufficio Scolastico Provinciale è stata denotata la mancanza di dieci (10) giorni nell'anno scolastico 1985-86 allorquando l'apertura dell'anno è stata anticipata ufficialmente al primo settembre. Il mancato svolgimento dei dieci giorni, pure nella continuità giuridica del servizio, può essere considerato ostativo al compimento dell'anno intero e quindi per il raggiungimento del trentottesimo anno di servizio? Come si è regolata l'Amministrazione Scolastica in casi simili?

Risposta



A parere di chi scrive sicuramente no.