Supplenti e scrutini

Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Buongiorno Prof. Incampo,
le pongo una richiesta particolare: insegno in una scuola secondaria di primo grado, il mio collega è un supplente temporaneo. Essendo parroco avrà difficoltà a conciliare la sua attività pastorale con gli esami della classi terze di giugno.
Compatibilmente con i miei impegni, mi sono resa disponibile a sostituirlo, il Dirigente non avrebbe nulla in contrario, se si trovasse una strada percorribile. Ma quale?
Può dimittersi prima degli esami?
Ci sono ipotesi di permessi diversi, oltre a quello per malattia, perchè venga monimata io per sostituirlo?
Grazie.

Risposta



Essendo il collega supplente temporaneo il suo contratto scadrà l’ultimo giorno di lezione.
Questo significa che la scuola provvederà a garantire gli scrutini nominando, per il tempo necessario, il collega.