Regionalizzazione e IRC

Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Gentilissimo Prof. Incampo,
Le scrivo per chiederle un parere in merito a possibili scenari futuri per noi IdR.
Da qualche tempo si sente parlare quasi quotidianamente della regionalizzazione e delle sue eventuali conseguenze. Tanti colleghi non fanno altro che parlare delle enormi difficoltà a cui noi insegnanti - soprattutto chi lavora fuori sede - potremmo andare incontro.
È vero che non c'è ancora niente di sicuro, ma nel caso in cui l'ipotesi della regionalizzazione dovesse andare in porto, cosa cambierebbe per noi IdR? Chi, come me, insegna in una diocesi diversa da quella di residenza, ma con il forte desiderio di poter tornare finalmente a casa, non appena ci sia la disponibilità di cattedra, vedrà sfumata definitivamente questa speranza? Secondo lei cosa dovremmo aspettarci a riguardo?
Ringraziandola per la consueta disponibilità, le porgo i miei più cordiali saluti.

Risposta



Ti ricordo che l’IRC è presente grazie al Concordato, stai tranquilla …