IdR abilitato

Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Buongiorno.
Sono un docente di RC da 33 anni e in ruolo da 12 e vorrei chiederLe un parere in merito alla interpretazione del decreto n. 5222 del 26 marzo 2019 che disciplina la presentazione della domanda dei docenti per commissari esterni e Presidente nelle commissioni di Esami di Stato scuola secondaria II grado a.s. 2018/19 al paragrafo 3.c.b. Personale che ha facoltà di presentare l'istanza di nomina in qualità di presidente al punto e) i docenti di religione, con abilitazione all'insegnamento nella scuola secondaria di secondo grado, con contratto a tempo determinato in istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali.
La domanda è: che cosa si intende per "abilitazione all'insegnamento" per i docenti di RC dal momento che essi hanno l'idoneità da parte della Curia di appartenenza all'insegnamento? Alcune Curie nei loro documenti hanno scritto anche "abilitazione all'insegnamento", questo è da ritenersi un utilizzo improprio del termine abilitazione?

Ho fatto questa domanda perché l'USR a cui appartengo prima mi ha nominato (con atto formale protocollato), poi su mio invito ad un chiarimento (per scrupolo personale e non correre il rischio di "falsare" l'esame) lo stesso ha provveduto alla mia sostituzione con motivazione "da una attenta lettura della nota ministeriale n°5222 del 26.03.2019 ... si evince che l'abilitazione all'insegnamento nella scuola
secondaria di secondo grado sia da riferirsi specificatamente all'abilitazione all'insegnamento nelle classi di concorso relative a tale ordine di scuola. La Curia rilascia una idoneità (in alcuni casi viene utilizzato impropriamente il termine abilitazione) tra l'altro non distinguendo tra istituzione secondaria di I grado e di II grado a solo tra I e II ciclo.
Sono stato assunto in ruolo per la secondaria di I e II grado, come da concorso.
Grato per la vs attenzione porgo distinti saluti.

Risposta



Una cosa è certa: sei di ruolo, perché abilitato.
“….Gli insegnanti di religione non sono soltanto insegnanti incaricati in via generica e di fatto, ma sono in possesso di una speciale abilitazione …..Dunque non semplici incaricati, ma incaricati che sono in possesso di un particolare titolo di abilitazione all’insegnamento religioso ….”
E’ la prima, e l’unica, volta che la parola abilitazione, riferita all’insegnante di religione, si trova in un parere del Consiglio di Stato, parere del 4 marzo 1958 a proposito di elettorato attivo e passivo per il consiglio Superiore della Pubblica Istruzione.
Questo significa che sei docente di ruolo abilitato.