Pensione

Vai a "Domande e Risposte"

Domanda



Buongiorno prof. Incampo,
sono *** della segreteria dell'Ufficio Scuola di ***. Anche se con un po' di anticipo, avremmo bisogno di un'informazione relativamente al pensionamento:
è prevista la possibilità che un IdR a tempo determinato, che ha maturato l'età e i contributi necessari per la quiescenza, possa rimanere ancora in servizio? E se sì, con quali modalità deve fare richiesta? Per quanti anni eventualmente potrebbe prorogarsi questa richiesta?
Grazie in anticipo per la risposta!

Risposta



Quanto alla domanda ti rispondo che il punto di riferimento è la Circolare Ministeriale numero 88 del 18 novembre 2005, che possiamo, per quanto riguarda la tua domanda, così riassumere:
1. Chi compie 65 anni di età, uomo o donna che sia, entro il 31 dicembre matura il diritto alla pensione di vecchiaia.
2. Chi vuole permanere in servizio oltre il 65° anno e per ulteriori 2 anni, cioè fino a 67, è tenuto a presentare istanza entro il termine stabilito dal Ministero.
3. Chi invece, oltre ai due anni, di prolungamento intende permanere in servizio fino al 70° anno, può farlo a richiesta, finalizzata al conseguimento del raggiungimento del minimo della pensione o del massimo della stessa.