Una domanda che mi rende perplessa

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Gent.mo Dott. Nicola Incampo,
Le scrivo perchè vorrei avere una risposta ad una domanda che mi rende perplessa già da qualche tempo.
Dato che ad oggi deve ritenersi ancora in vigore l’elenco delle discipline ecclesiastiche compilato ai sensi della precedente Intesa e diffuso dal Ministero con DM 15-7-1987 e successivi aggiornamenti, nel quale venne individuato, tra le discipline ecclesiastiche, il diritto canonico ma non l'utroque iure, vorrei sapere se il possesso del Dottorato in Diritto Canonico e Civile (Utroque Iure, appunto) può essere considerato titolo valido per l'accesso all'IRC.
In attesa di riscontro, Cordiali Saluti

Risposta


Il punto 4.2.1. lettera b) dell’Intesa 2012 recita così: “titolo accademico (baccalaureato, licenza o dottorato) in teologia o nelle altre discipline ecclesiastiche, conferito da una facoltà approvata dalla Santa Sede;”
Questo significa che il titolo è spendibile per l’insegnamento.