Scrutini quadrimestrali

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Le vorremmo chiedere un' informazione riguardo agli scrutini del primo quadrimestre: la nostra Dirigente, Sig.ra *** da quest'anno Reggente del nostro Istituto, ha comunicato, durante un Collegio Docenti, che gli scrutini avranno una durata di un' ora e trenta minuti per classe. Tutti gli insegnanti, anche chi ha più classi, dovranno partecipare allo scrutinio per tutto il tempo previsto. Questo, per noi idr che abbiamo
11/18 classi, significherebbe dedicare agli scrutini dalle 16 alle 27 ore... Abbiamo sottoposto la questione alla Dirigente, la quale ha risposto che queste ore rientrano nella "funzione docente". Negli anni scorsi questo non succedeva, perchè la nostra presenza allo scrutinio era di 45 minuti per classe (anche se la durata dello stesso era
Di un' ora e trenta). Questo ci consentiva di svolgere la nostra funzione senza un carico di lavoro eccessivo. Esiste una normativa a riguardo? E' giusto, secondo Lei, che noi idr facciamo tutte queste ore in più rispetto agli altri insegnanti?
In attesa di una Sua cortese risposta, La ringraziamo e Le auguriamo un Sereno Santo Natale nell' Amore di Gesù.

Risposta


Il comma numero 3 dell’articolo 29 del CCNL 2007 recita così: “Le attività di carattere collegiale riguardanti tutti i docenti sono costituite da:
a) partecipazione alle riunioni del Collegio dei docenti, ivi compresa l'attività di
programmazione e verifica di inizio e fine anno e l'informazione alle famiglie sui risultati degli scrutini trimestrali, quadrimestrali e finali e sull'andamento delle attività educative nelle scuole materne e nelle istituzioni educative, fino a 40 ore annue;
b) la partecipazione alle attività collegiali dei consigli di classe, di interclasse, di intersezione.
Gli obblighi relativi a queste attività sono programmati secondo criteri stabiliti dal collegio dei docenti; nella predetta programmazione occorrerà tener conto degli oneri di servizio degli insegnanti con un numero di classi superiore a sei in modo da prevedere un impegno fino a 40 ore annue;
c) lo svolgimento degli scrutini e degli esami, compresa la compilazione degli atti relativi alla valutazione.

Questo significa che lo svolgimento degli scrutini e degli esami, compresa la compilazione degli atti relativi alla valutazione non rientra nel computo delle 40 ore.