IdR e RSU

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Carissimo, so che gli Idr non di ruolo, come me – sebbene “stabilizzato” – non possono candidarsi alle elezioni per RSU, giacchè godono (ma è un eufemismo) solo del csd ”elettorato attivo”, cioè possono solo votare. Ti chiedo, alla luce del dibattito sviluppatosi sulla questioni in questi mesi, tendente a riconoscere l’elettorato passivo anche al personale a t.d., è cambiato qualcosa? E mi confermi che non potrò candidarmi? Un saluto e i migliori auguri per il Natale.

Risposta


Per prima cosa chiariamo che l'elettorato attivo è esteso a tutto il personale in servizio a tempo indeterminato e a tempo determinato presso la scuola….
purché temporalmente presente almeno fino al termine delle attività didattiche (cfr. nota di chiarimenti del 3 ottobre 2000 prot. n. 10581)
La nota ARAN Prot. 8004 del 25 settembre 2007 recita così: “Sono, pertanto, esclusi dall’elettorato attivo e passivo i lavoratori con contratto a tempo determinato, anche se rinnovato, con contratti di collaborazione e a progetto, con contratti di formazione lavoro e utilizzati in attività socialmente utili, qualora non rientrino nelle procedure di stabilizzazione di cui sopra.”
Invece l'elettorato passivo è previsto a tutto il personale in servizio a tempo indeterminato.