DS e conciliazione

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Gentile prof. Incampo
considerata la Sua disponibilità e competenza gradirei avere un consiglio su come comportarsi nella seguente situazione e cioè: in data 16 ottobre il sottoscritto La scomodava con il seguente quesito:
gradirei avere un chiarimento circa l'assegnazione di 2 ore di educazione fisica residuate dopo la formazione delle cattedre esterne: la scuola di cui parlo è un IISS liceo scientifico con sezione liceo classico e liceo socio psico-pedagogico. Nel liceo classico residuano 2 ore e il DS ha chiesto la disponibilità al docente con cattedra di 18 ore titolare al classico e al docente con cattedra di 14 ore titolare allo scientifico + 4 di completamento al classico. La legge n.448 prevede l'attribuzione di dette ore ai docenti in servizio nella scuola medesima . Le domande sono due:
1) scuola medesima si intende la sezione dove residuano le ore o tutto l'IISS?
2) una ipotetica graduatoria interna basata sull'anzianità di servizio deve tener conto solo del totale degli anni di servizio comunque prestato, successivamente alla decorrenza giuridica della nomina,nel ruolo di appartenenza, oppure anche degli anni di servizio di ruolo prestato, senza soluzione di continuità nella scuola di attuale titolarità?
Lei rispondeva doviziosamente:
"Relativamente alla prima domanda ti faccio notare che quando si costituisce un IISS l’organico è unico.
Questo significa che tutti i docenti possono essere interessati all’attribuzione di ore eccedenti indipendentemente dalla tipologia di appartenenza.
Quanto poi alla seconda domanda ti faccio notare che la norma prevede che vengano considerati tutti gli anni di servizio e anche gli anni di continuità con l’esclusione delle esigenze di famiglia."
L'incarico, pertanto veniva assegnato al sottoscritto cioè al docente con cattedra di 14 ore titolare allo scientifico + 4 di completamento al classico (vale a dire al più anziano in servizio).Ora a distanza di 2 mesi, il DS è stato convocato a conciliare e gli è stato imposto di togliere le due ore e di assegnarle all'altro docente con la seguente motivazione: "L'unico ad avere diritto alle due ore è il titolare di cattedra del liceo classico. Come posso difendermi? Il DS ha l'obbligo di eseguire quanto imposto in sede di conciliazione?
Grazie.

Risposta


Per prima cosa chiariamo che bisogna sapere chi è il rappresentante della amministrazione in sede di conciliazione ed quali sono i termini dell’accordo.
Il verbale è comunque rinvenibile nell’ufficio di segreteria, basta chiederlo.
Appare una conseguenza obbligata il rispetto dei termini della conciliazione.
Questo significa che il Dirigente scolastico avrebbe firmato un contratto con te ed in sede di conciliazione avrebbe mutato orientamento.
Per cui essendo precettivo il risultato della conciliazione, il Dirigente scolastico è tenuto a darne esecuzione.
Nulla vieta che tu possa far ricorso, ma solo dopo aver acquisito le motivazioni che risultano sul verbale di conciliazione.