Sempre sulle 40 ore e le proporzioni

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Caro Nicola,
è da tantissimo tempo che leggo la tua rubrica su CulturaCattolica.it... apprezzo, come del resto i colleghi che a te si rivolgono, il servizio di consulenza qualificata che ogni giorno, vacanze e festività comprese, fai per tutti noi... però talvolta non condivido le tue risposte perché... troppo perentorie... così è se vi piace! Come quella dell'11/10 ripresa da una equivalente del 16/10 circa la "pretesa" dei DDSS alla partecipazione degli idr alle famose 40+40 ore: "il Dirigente ha ragione!"... per cui se io idr ho solo 2 ore in un istituto dovrei partecipare a tutte le riunioni previste... perdonami... in base a quale legge? in base a quale norma del contratto? tempo fa ho rivolto lo stesso quesito allo *** che mi ha confermato che le ore di attività funzionali vanno rapportate alle ore di effettivo servizio: 2 ore sett.li equivalgono a 2/18mi di 40 ore cioè quasi 5 ore... per le altre 35 non sono pagato!!!!
Tutto questo non perché personalmente interessato dato che, essendo di ruolo, ho 18 ore in un unico istituto per cui le mie 40+40 ore sono sacrosante... ma per tutti i colleghi che vanno "racimolando" ore a destra e a manca tante volte, anzi spesso per sbarcare il lunario... per cui non mi sembra sindacalmente corretto che debbano anche lavorare gratis... anzi spendendo soldi per viaggiare e per acquistare un panino perché il Dirigente ha ragione.
Con profonda stima.

Risposta


Confermo tutto quello che ho scritto, compreso anche il riferimento al buon senso, e ribadisco che la norma è rinvenibile proprio nel CCNL 2007 all’articolo 29.
Dalla lettura dell’articolo si evince semplicemente che il docente in servizio, senza nessun riferimento alle ore di servizio, è tenuto a prestare servizio per lo svolgimento delle attività funzionali all’insegnamento.
Questo significa che se dovessimo ritenere proporzionale alle ore di servizio lo svolgimento delle attività funzionali, intanto il CCNL lo avrebbe detto, mentre non lo dice.
Inoltre poniamo il caso di un docente che ha due sole ore di incarico; i rapporti con le famiglie, la partecipazione ai consigli, alle attività didattiche preparatorie, potrebbero essere esaurite utilizzando le ore in proporzione?
In altri termini in relazione al ridotto numero delle ore di insegnamento, non sono riducibili, automaticamente, le ore di attività funzionali.
A conferma di quello che sto affermando lo stesso CCNL prevede per i docenti in part-time il rispetto delle ore funzionali all’insegnamento di cui all’articolo 29.
La presa di posizione di alcuni sindacati che tendono di far passare per norma contrattuale ciò che è previsto nel contratto appare di dubbio valore e apprezzamento.
Detti sindacati devono chiarire bene i rapporti contrattuali all’atto della sottoscrizione del contratto e non fare filosofia dietrologica.