Permessi retribuiti

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Gent. dott. Incampo,
sono un idr in servizio a tempo determinato, orma da dieci anni, nello stesso Istituto Comprensivo.
Ho recentemente avuto necessità di assentarmi da scuola per accompagnare mio padre ottantenne e disabile ad una importante visita medica. In questa occasione mi è stato detto dalla segreteria che nel mio caso non è possibile usufruire di alcun tipo di permesso perché non previsto per gli insegnanti nella mia posizione di incaricato annuale ed ho perciò dovuto usufruire di un giorno di ferie.
Le chiedo pertanto se ciò corrisponde al vero e, in caso contrario, la prego di segnalarmi le norme che regolano questa materia.
Molte grazie.

Risposta


Il comma 1 dell’articolo 19 del CCNL 2007 recita così: “Al personale assunto a tempo determinato, al personale di cui all'art. 3, comma 6, del D.P.R. n. 399 del 1988 e al personale non licenziabile di cui agli artt. 43 e 44 della legge 20 maggio 1982 n. 270, si applicano, nei limiti della durata del rapporto di lavoro, le disposizioni in materia di ferie, permessi ed assenze stabilite dal presente contratto per il personale assunto a tempo indeterminato, con le precisazioni di cui ai seguenti commi.”
Questo significa che se tu sei in possesso dei requisiti previsti all'art. 3, comma 6, del D.P.R. n. 399 del 1988, cioè di almeno quattro anni di servizio e 18 ore di insegnamento, si applicano le disposizioni in materia di ferie, permessi ed assenze stabilite dal presente contratto per il personale assunto a tempo indeterminato.
Quindi hai diritto a permessi retribuiti.
Se non hai i requisisti di cui sopra, cioè non hai quattro anni di servizio e/o cattedra completa, non hai diritto a permessi retribuiti.
Nulla vieta però di chiedere un giorno di ferie.