Essendo io un sottoposto…

Fonte:
CulturaCattolica.it©
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Gent.mo dott. N. Incampo, intanto la ringrazio per gli auguri natalizi sempre molto graditi ricambiandoli cordialmente. Le scrivo sempre per alcuni quesiti: 1. incarico di cattedra annuale 10 ore ( 1.09. - 31.08) le ore di lezione sono di 50 min. Oltre l'ora di ricevimento settimanale mi hanno assegnato due ore consecutive ( R ) il sabato che quasi sistematicamente mi usano come supplente... Posso chiedere che mi vengano retribuite? (In realtà un conto è la disposizione altro l'insegnamento frontale che fa lievitare le ore a 12 anzichè 10) 2. Mio padre (gravemente invalido, accompagnamento) è certificato dalla 104. Normalmente è assistito da mio fratello. Se per un mese rinunciasse ( lui) ai tre giorni di permessi potrei richiederli io e presentare le opportune pezze giustificative? 3. Nell'orario il lunedì mi sono state assegnate le ultime due ore... La vice preside si ostina a rifiutarsi di concedere un permesso breve costringendomi a prendere un giorno di vacanza adducendo che altrimenti farebbero tutti in questo mo... (sic)! Ma l'orario mica l'ho stilato io? E' lecito oppure tale comportamento (essendo io un sottoposto - questa è la terminologia in voga in talune palestre-agenzie culturali devo supinamente accettare) rasenta la sopraffazione? Auguri 1000 grazie per le tue competenti risposte e serviz.

Risposta


Relativamente alla prima domanda ti faccio notare che sicuramente le due ore di recupero non vanno retribuite. Infatti quelle due ore sono di recupero. Quanto poi alla seconda domanda, ti faccio notare che tuo fratello per assistere il genitore ha dichiarato l’esclusività di tale assistenza. Questo significa che comunque non potrete alternarvi nell’assistenza al genitore. Relativamente alla terza domanda, cioè alla richiesta di permessi brevi, l’articolo 16 del CCNL 2007 così recita: “Compatibilmente con le esigenze di servizio, al dipendente con contratto a tempo indeterminato e al personale con contratto a tempo determinato, sono attribuiti, per esigenze personali e a domanda, brevi permessi di durata non superiore alla metà dell'orario giornaliero individuale di servizio e, comunque, per il personale docente fino ad un massimo di due ore. Per il personale docente i permessi brevi si riferiscono ad unità minime che siano orarie di lezione” Questo significa che se tu quel giorno hai due ore di servizio non potrai chiedere più di un’ora di permesso breve. Se tu chiede entrambe le ore dovrai necessariamente chiedere un giorno di permesso.