POF e IRC ad un Liceo

Fonte:
CulturaCattolica.it ©
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Carissimo Nicola, cerco di essere sintetico nell'esprimere cosa è capitato nel Liceo Scientifico "***" di *** in questi giorni. Un collega di matematica ogni anno si premura di tentare di inserire nel POF l'attività alternativa all'IRC come se fosse una materia curricolare, per cui nel quadro orario si dovrebbe scrivere: IRC/ STORIA DELLE RELIGIONI/ DIRITTI UMANI ... etc.
Per supportare questa tesi, che fin ora è stata respinta a suon di normative, quest'anno ha svolto nelle sue classi (2 quarte e una quinta) che sono anche mie un questionario scritto che ti mando in allegato.
Al di là del POF, vorrei anche sapere quali azioni si possono intraprendere verso un atto così lesivo della libertà e dignità di insegnamento!
In allegato cerco di scansionarti il documento che ha divulgato con la normativa a cui ha fatto riferimento.

Risposta


Per prima cosa chiariamo che l’alunno che non si avvale dell’IRC non può chiedere una materia in alternativa all’IRC, ma solo un’attività alternativa all’IRC.
Questo significa che mentre “la materia” ha dei programmi propri, l’attività alternativa non solo non ha programmi propri, ma deve essere costruita tenendo presente le risorse della scuola, cioè gli insegnanti, e le eventuali richieste degli alunni.
Detto questo chiariamo che l’organizzazione della scuola compete al Dirigente scolastico, il quale dovrà sapere non solo quanto sopra detto, ma dovrà farlo rispettare.
A questo punto mi chiedo:
Chi ha data il permesso al Docente di inviare “una circolare” a tutti gli alunni con riferimenti normativi che niente hanno a che vedere con l’IRC?
Chi ha permesso al docente di predisporre, distribuire, elaborare un questionario inerente una disciplina che non è la sua?
E’ opportuno quindi che informiate il Dirigente scolastico e successivamente, in cso di esisto negativo, il Dirigente Regionale che nella vostra scuola non vengono rispettate le norme.