Non può esserci una sperimentazione senza l’IRC!

Fonte:
CulturaCattolica.it ©
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Sono il prof *** ins. di IRC all'ISIS *** e al Liceo di ***.
Da anni insegno al corso serale Ipsia e Itis. Quest'anno si è avviata la sperimentazione: fare due anni in uno (un monoennio, poi gli alunni si iscriveranno alla classe terza). In un primo momento il DS aveva fatto presente che l'IRC era presente anche al monoennio. Ora mi ha detto che nel progetto fatto lo scorso anno non era previsto tale insegnamento. Di fronte alle mie perplessità mi ha chiesto di fargli avere un documento in grado di provare che l'IRC deve essere inserita pure nel monoennio?
Cosa devo fare?
Cordiali saluti.

Risposta


Non può esserci una sperimentazione senza l’IRC!
Ecco cosa ha risposta il Ministero a proposito di altre sperimentazioni

Risposta:

Ministero della Pubblica Istruzione
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione generale per gli ordinamenti scolastici
Ufficio V

Prot. n. 7865 Roma, 24/7/2007


Ufficio Scolastico Regionale
Per la Campania
Via S. Giovanni in Corte, 7
80133 NAPOLI

E p.c. Prof **** ****
Via , _____________10
81030 ____________(CE)


Oggetto: quesiti sul corso Sirio e l’insegnamento della Religione cattolica.

In riferimento alla nota del prof. ***** relativa all’oggetto, acquisita presso lo scrivente Ufficio in data 5 luglio c.a. e trasmessa per conoscenza anche a codesta Direzione Generale, si comunica che l’insegnamento della Religione/Attività alternative
A risulta presente nei quadri orario del progetto sperimentale Sirio per tutte le classi degli indirizzo in esso presenti.
Si evidenzia altresì che l’organico del progetto medesimo prevede la presenza di docenti di ruolo a tempo indeterminato.


IL DIRIGENTE
- Carmine Colarusso -