E le attività di settembre?

Fonte:
CulturaCattolica.it ©
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Gentile professore,
vorrei chiederle un chiarimento sulle 40 ore che noi IRC dobbiamo raggiungere per poi essere esonerati dalle altre riunioni.
Le ore svolte a settembre sia per aree disciplinari che per asse, in quale delle 40 ore devono essere inserite? Le chiedo questo poiché la mia dirigente sostiene che devono essere calcolate solo le ore delle riunioni con la dicitura "consigli di classe" e "collegio dei docenti".
Ringraziandola sempre per il servizio a noi prestato, le porgo cordiali saluti.

Risposta


La partecipazione ai collegi dei docenti e ai consigli di classe viene regolata dall’articolo 42 del CCNL (Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro) 1995 confermato dal CCNL 1999, dal CCNL 2003 e dal CCNL 2007
Per la partecipazione ai collegi docenti:
Il comma 5 dell’articolo 25 del CCNL 1999 così recita: “Tra le attività funzionali all'insegnamento sono da considerare retribuibili in quanto aggiuntive solo quelle eventualmente eccedenti il limite previsto dall'art.42, comma 3, lettera a) del CCNL 4-8-1995
Il comma 3, lettera a) dell’articolo 42 del CCNL 1995 recita così: “Le attività di carattere collegiale riguardanti tutti i docenti sono costituite da: a) partecipazione alle riunioni del collegio dei docenti, ivi compresa l'attività di programmazione e verifica di inizio e fine anno e l'informazione alle famiglie sui risultati degli scrutini trimestrali, quadrimestrali e finali sull'andamento delle attività educative nelle scuole materne e nelle istituzioni educative, per un totale di 40 ore annue”.
Questo significa che gli incontri che si svolgono a settembre rientrano nelle 40 ore di cui sopra.