Libro di testo scuola Primaria

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Carissimo prof. Incampo, sono un IdR di ruolo nella scuola Primaria. Nel mio Circolo alcune colleghe optano per l’adozione alternativa dei libri di testo e lo fanno anche per quello di Religione Cattolica. Ora mi sorge un dubbio riguardo la “legalità” di questa scelta, visto che i testi IRC sono soggetti a “nulla osta” e “imprimatur” da parte della Cei e adottando testi alternativi si “sfugge” a questo vaglio. Vorrei avere da lei chiarimenti in merito e anticipatamente la ringrazio.

Risposta


Il libro di testo è obbligatorio indicarlo come strumento di lavoro per gli alunni, nulla vieta comunque che il docente possa, a completamento del testo, realizzare dispense da lui stesso preparate su particolari tematiche, centro d’interesse.
Ricordo che il testo di religione da adottare deve possedere obbligatoriamente oltre all’imprimatur dell’Ordinario diocesano anche e soprattutto il nulla osta della CEI.
E’ bene attenersi a questa linea, evitando così di inserirsi in quel bailamme creato dalle tante discussioni sollevate proprio sui libri di testo.