Ancora sulla 104/92

Fonte:
CulturaCattolica
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Gent. Prof. Incampo,
le scrissi un po' di tempo per chiarimenti sulla L.104/92 inerenti alla situazione in cui si trova una mia carissima collega. Ora il problema è il seguente: in un istituto superiore vi sono due insegnanti della stessa disciplina (le uniche, non ci sono altre cattedre o spezzoni di ore della stessa materia) che usufruiscono entrambe dei benefici della L.104/92, l'una per il figlio minorenne, l'altra per un familiare maggiorenne. Colei che ha il figlio minorenne ha meno punteggio della collega. Poiché costei prevede che il prossimo anno scolastico le rimarranno soltanto otto ore della sua cattedra, dovrà per forza completare l'orario in altra scuola? oppure potrà chiedere di essere impiegata in ore a disposizione sempre nello stesso istituto? Ci sono riferimenti di legge specifici per questo?
Grazie anticipatamente per la disponibilità.

Risposta


In merito a quanto chiedi ti faccio presente che annualmente viene compilata una graduatoria degli insegnanti delle diverse discipline ai fini dell’individuazione del soprannumerario.
In base alla graduatoria l’ultimo individuato, a parità di condizione e punteggio, viene indicato come soprannumerario.
Nel caso specifico essendo solo due gli insegnati della disciplina e entrambi usufruiscono della legge 104/92, è gioco o forza individuare come soprannumerario il docente con meno punteggio.