Esami di idoneità

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Gent. mo Prof. Incampo,
insegno Religione e desidero sapere se gli IdR devono partecipare agli scrutini degli alunni che sostengono esami di idoneità, alla terza classe, come privatisti.
In passato ho sempre fatto parte di queste commissioni, solo ultimamente il nostro Preside, adducendo che l'IRC non è materia d'esame, ci ha escluso.
Ti ringrazio se mi aiuti a risolvere anche questo problema.

Risposta


Degli esami di idoneità si occupa l’Ordinanza Ministeriale numero 128 del 14 maggio 1999 e precisamente l’articolo 10 intitolato “Esami di idoneità. Commissioni giudicatrici.”
Il comma 1 recita: “La commissioni giudicatrici sono costituite a norma dell’articolo 198, comma 1,del D. L.vo 16 aprile 1994, numero 270
”.
Il comma 1 del D. L.vo 16 aprile 1994 così recita: “La commissione per gli esami di idoneità e per gli esami integrativi è nominata dal preside ed è composta di docenti della classe cui il candidato aspira e di un docente della classe immediatamente inferiore, in modo da rappresentare le materie comprese nel programma d’esame”.
Non essendo l’IRC materia d’esame, l’insegnante di religione non può essere nominato nella suddetta commissione.