Mi è sorto un dubbio in merito al mio contratto

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Gentile dott. Incampo,
a proposito di scatti biennali mi è sorto un dubbio in merito al mio contratto. Non sono di ruolo, ma ho alle spalle 7 anni come incaricato annuale presso un ITC (di cui gli ultimi 4 con 18 ore). Ai primi di settembre ho firmato un contratto che diceva:
“[…] Il trattamento economico, con decorrenza dalla data di effettiva assunzione del servizio e fino al termine del medesimo, corrispondente a quello previsto per il corrispondente personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato, è pari a Euro 19.082,50 = (posizione retributiva iniziale ovvero posizione retributiva con anzianità di anni 0), di cui Euro 12.622,87 = come stipendio annuale lordo secondo la tabella B allegata al C.C.N.L. del 07 dicembre 2005 e successive integrazioni e Euro 6.459,63 = come indennità integrativa speciale lorda annua, oltre ogni assegno o indennità previsti dalle vigenti disposizioni, sulla base di 18/18. L’interessato alla data di decorrenza economica del contratto ha maturato un’anzianità pari ad anni 0 e mesi 0 ed è in godimento di n. 2 aumenti biennali (2,50% dello stipendio iniziale) pari a Euro 631,16.”
Qualche giorno più tardi mi hanno richiamato in segreteria sottoponendomi un nuovo contratto con la seguente correzione (evidenzio in grassetto le novità):
“[…] Il trattamento economico, con decorrenza dalla data di effettiva assunzione del servizio e fino al termine del medesimo, corrispondente a quello previsto per il corrispondente personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato, è pari a Euro 20.163,59, di cui Euro 13.703,96 = come stipendio annuale lordo secondo la tabella B allegata al C.C.N.L. del 07 dicembre 2005 e successive integrazioni e Euro 6.459,63 = come indennità integrativa speciale lorda annua, oltre ogni assegno o indennità previsti dalle vigenti disposizioni, sulla base di 18/18. L’interessato alla data di decorrenza economica del contratto ha maturato un’anzianità pari ad anni 7 e mesi 4 ed è in godimento della posizione stipendiale (TAB. B. – FASCIA 3-8 anni)”.
Mi potrebbe spiegare tale cambiamento? Inoltre dal cedolino di settembre risulta che mi hanno pagato la ricostruzione di carriera.
Grazie come sempre per la sua gentilezza e disponibilità.

Risposta


E’ evidente che ti hanno ricostruito la carriera, evidentemente hai fatto domanda per godere di tale diritto.
Questo significa che sei entrato nella fascia stipendiale 3 – 8 anni e che sul cedolino nella finca “scadenza” leggerai anche l’ultimo mese di permanenza in detta fascia.
Naturalmente il mese successivo a quello indicato nella finca della scadenza, passerai nella fascia superiore, cioè 9 – 14.