Ho conseguito un diploma triennale in Scienze Religiose

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Buongiorno,
Le chiedo anticipatamente le scuse per il disturbo che Le arreco con la presente.
Mi chiamo *** - nel Dicembre 2006 - ho conseguito un diploma triennale in Scienze Religiose. Da quel giorno cerco lavoro in questo campo. Ho inviato diverse mail, il mio curriculum, ma nessuna risposta, oppure risposte negative. Sembra che non ci siano più posti in questo settore.
E' veramente questa la situazione? Non ci sono più posti di lavoro come insegnante di religione Cattolica?
Ci sono, per caso, regioni dove c’è carenza di IdR?

Risposta


L’insegnamento della religione cattolica è un insegnamento concordatario, per cui alcune procedure sono differenti dagli altri insegnamenti.
Per prima cosa bisogna essere in possesso di uno dei titoli previsti dal DPR 751 del 14 dicembre 1985, cioè l’Intesa, e tu sei in possesso del diploma ISR, titolo valido per poter insegnare religione cattolica solo alla scuola dell’Infanzia e alla scuola Primaria.
Inoltre per insegnare detta disciplina non è sufficiente il solo titolo di studio, di cui nell’Intesa al punto 4, ma è anche impartante avere un decreto d’idoneità all’insegnamento della religione cattolica rilasciato dall’Ordinario diocesano competente per territorio.
Perché però di fatto uno possa insegnare religione cattolica è necessario che l’Ordinario diocesano presenti una proposta di nomina al Dirigente scolastico, e stipulare con quest’ultimo un contratto individuale di lavoro.
L’insegnante di religione, infatti, è un mandato, cioè è una persona che deve possedere tra i requisiti anche quelli previsti dal Codice di diritto Canonico.
Al numero 804 di tale Codice leggiamo infatti che “l’Ordinario del luogo si dia premure che coloro, i quali sono deputati come insegnanti della religione nelle scuole, anche non cattoliche, siano eccellenti per retta dottrina, per testimonianza di vita cristiana e per abilità pedagogica”.
Ti consiglio quindi di recarti presso il Direttore dell’Ufficio Scuola della tua Diocesi, perché sicuramente saprà indicarti le diocesi che hanno necessità di insegnanti, e credimi, ce ne sono.