IRC e Nuove Indicazioni

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Gent. prof. Incampo, vorrei sapere il motivo per cui nelle indicazioni per il curricolo per la scuola dell'infanzia e per il primo ciclo d'istruzione dell'ultimo settembre 2007 non figura nelle discipline e nelle aree disciplinari la religione cattolica.
Grazie per la sua disponibilità.

Risposta


Nel documento leggiamo anche che “L’insegnamento della Religione Cattolica è disciplinato dagli accordi concordatari in vigore. I traguardi per lo sviluppo delle competenze e gli obiettivi di apprendimento saranno definiti d’intesa con l’autorità ecclesiastica, come da disposizione concordataria”: questo significa che verrà inserita nel curricolo obbligatorio e che i contenuti verranno definiti dalla CEI per poi essere emanati come DPR così come prevede la norma.
Questo significa che gli Obiettivi Specifici di Apprendimento dell'IRC, restano pienamente in vigoree sono per ora l’unico punto di riferimento attualmente riconosciuto per la progettazione didattica degli IdR nel primo ciclo, quantunque non più in formale sintonia con queste Indicazioni (in attesa di definire gli specifici “Traguardi di sviluppo delle competenze e gli Obiettivi di apprendimento”).