IRC nelle ore pomeridiane?

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Mi chiamo *** e sono insegnante di Religione Cattolica nella scuola secondaria di primo grado.
Da un tuo intervento, fatto a inizio mese a Bergamo, a noi insegnanti di religione, presso la Casa del giovane, mi era parso di comprendere che esisteva una norma che di fatto, impediva che le ore curricolari di religione andassero a cadere nelle ore pomeridiane. Nella scuola secondaria di primo grado (statale) dove insegno, mi chiedono di svolgere due ore pomeridiane dalle 14,30 alle 16,30.
L’orario settimanale è di 5 ore giornaliere (8,00 – 13,00) dal Lunedì al Sabato compreso.
Se non ho compreso male, potrei avere gli estremi, e l’eventuale stralcio della norma in questione?
Ti ringrazio.

Risposta


Il punto 2.1 lettera a) del DPR 751 del 16.12.1985 e del DPR 202 del 13.6.1990 recita: “Il diritto di scegliere se avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica assicurata dallo Stato non deve determinare alcuna forma di discriminazione, neppure in relazione ai criteri alla formazione delle classi, alla durata dell’orario scolastico e alla collocazione di detto insegnamento nel quadro orario delle lezioni”.
Avendo l’IRC un’ora settimanale verrebbe discriminata, perché sarebbe l’unica disciplina ad essere svolta di pomeriggio, sempre.
Quando il collegio dei docenti indicherà i criteri per la definizione dell’orario, non si potranno adottare criteri che discriminano l’insegnamento della religione cattolica.
Questo significa che è il Dirigente Scolastico che dovrà intervenire se la norma non viene rispettata.