Assenze per malattia

Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Nicola carissimo, come sai ho un grave problema agli occhi e quest’anno ho dovuto fare più di 30 giorni di malattia. In segreteria mi hanno detto che dopo i 30 giorni di malattia lo stipendio si riduce del 50%. E’ vero. Come sai ho la ricostruzione di carriera, grazie a te, e sono 12 anni che ho 18 ore. Grazie.

Risposta


Le assenze per malattia dell’insegnante di religione vengono normate dall’articolo 19 del CCNL (Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro) del 2003 e precisamente il comma 1 e il comma 5.
Il comma 1 recita testualmente: “Al personale di cui all’art. 3, comma 6, del DPR 399/88 si applicano le disposizioni in materia di ferie, permessi e assenze stabilite dal presente contratto per il personale assunto a tempo indeterminato”.
Questo significa che per gli insegnanti di religione cattolica che hanno almeno quattro anni di servizio, il titolo di specializzazione previsto dall’Intesa e orario cattedra, cioè 18 ore nella scuola media e 22+2 nella scuola primaria, le assenze per malattia, i permessi e le ferie, vengono individuati dagli articoli compresi dal numero 19 al numero 23 del CCNL, vale a dire come gli insegnanti a tempo indeterminato.
Possiamo così sintetizzare:
18 mesi di assenze per malattia, in un triennio, con trattamento economico intero nei primi nove mesi, ridotto al 90 % nei tre mesi successivi e ridotto al 50 % per gli altri sei mesi; ulteriori 18 mesi di assenza per particolari malattie gravi.
Per gli insegnanti di religione cattolica che non hanno 18 ore, o non hanno il titolo previsto dall’intesa, o non hanno quattro anni di anzianità, si occupa il comma 5 che recita testualmente “Il personale docente assunto con contratto di incarico annuale per l’insegnamento della religione cattolica, secondo la disciplina di cui all’art. 309 del D. L.vo n. 297 del 1994 e che non si trovi nelle condizioni previste dall’art. 3 comma 6 del DPR 399/88, assente per malattia, ha diritto alla conservazione del posto per un periodo non superiore a nove mesi in un triennio scolastico, con la retribuzione calcolata con le modalità di cui al comma 4”.
Possiamo così sintetizzare:
9 mesi di assenze per malattia in un triennio, e all’interno di ciascun anno scolastico verranno così retribuiti: il primo mese al 100 %, secondo e terzo mese al 50 %, “nessuna retribuzione” per il restante semestre.
Questo significa che essendo tu in possesso del decreto di ricostruzione di carriera, le assenze per malattia ti verranno retribuite al 100% fino al nono mese di assenza per tale motivo.