IRC: Usufruire dei cinque giorni di aggiornamento

Vai a "Domande e Risposte"

Domanda


Gent.mo prof. Incampo, ho chiesto al Dirigente Scolastico di usufruire dei cinque giorni di aggiornamento come prescritto da contratto. Inizialmente, mi ha detto di sì alla condizione che non provocasse oneri per la scuola. poi. sono andato da lei con la domanda compilata come da un vademecum sindacale e, dopo aver letto la norma.mi ha detto di sì. Questa mattina mi informa che l’interpretazione giusta era la sua,per cui -avendomelo concesso il periodo richiesto- mi autorizza. Chi ha ragione?Il Dirigente o il sottoscritto, quando legge di giorni di diritto a richiesta del docente?Grazie di cuore.

Risposta


Il comma numero 5 dell’articolo 62 del CCNL (Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro) 2003 recita così: “Gli insegnanti hanno diritto alla fruizione di cinque giorni nel corso dell’anno scolastico per la partecipazione a iniziative di formazione con l’esonero dal servizio e con sostituzione ai sensi della normativa sulle supplenze brevi vigente nei diversi gradi scolastici. Con le medesime modalità, e nel medesimo limite di 5 giorni, hanno diritto a partecipare ad attività musicali ed artistiche, a titolo di formazione, gli insegnanti di strumento musicale e di materie artistiche.
Dei permessi brevi si occupa l’articolo 16 sempre del CCNL (Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro) 2003.
Infatti al comma 1 leggiamo “Compatibilmente con le esigenze di servizio, al dipendente con contratto a tempo indeterminato e al personale con contratto a tempo determinato, sono attribuiti, per particolari esigenze personali e a domanda, brevi permessi di durata non superiore alla metà dell’orario giornaliero individuale di servizio e, comunque, per il personale docente fino ad un massimo di due ore. Per il personale docente i permessi brevi si riferiscono ad unità minime che siano orarie di lezione.”