La pedofilia è schifosa solo quando sono in causa i preti?

Riportiamo il Comunicato Stampa dei Giuristi per la Vita. Dà notizia dell'Esposto a proposito dello spettacolo di Bologna, in cui un adulto intrecciava rapporti – sostanzialmente equivoci – con un giovanissimo attore minorenne. Ne silenzio connivente dei tannti scandalizzati per la pedofilia nella Chiesa, e così improvvisamente ciechi di fronte a questo caso. Non solo “due pesi e due misure» ma disgustosa connivenza col male
Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Ultime news"

I Giuristi per la Vita hanno inoltrato in data 13 novembre 2013 un esposto alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Bologna, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per il minorenni di Bologna, alla Questura di Bologna, all’Autorità Garante per l’infanzia e l’adolescenza, ai Servizi Sociali ed al Sindaco del Comune di Bologna, in merito allo spettacolo coreografico intitolato “Victor”, che vede protagonisti un adulto e un bambino (si tratta del ballerino professionista Steven Michel e del tredicenne Viktor Caudron), andato in scena a Bologna venerdì 1 e sabato 2 novembre 2013 nell’ambito dell’undicesima edizione del festival gay-lesbico Gender Bender.

Nell’esposto è stato chiesto alla competente Autorità Giudiziaria di voler acquisire il video integrale del predetto spettacolo, e ogni altra informazione e documentazione relativa, al fine di accertare se sia configurabile la fattispecie di cui all’art. 414 bis. c. p. (istigazione a pratiche di pedofilia e di pedopornografia), mentre tutte le altre Autorità pubbliche interessate sono state sollecitate a voler tempestivamente intervenire secondo le proprie competenze e i doveri ex lege loro incombenti, adottando i relativi provvedimenti del caso.

IL PRESIDENTE
Avv. Gianfranco Amato

COMUNICATO STAMPA 18-2013