30 agosto 2004: Omelia del Nunzio Apostolico per il funerale della Signora uccisa in Piazza Altamira

Fonte:
CulturaCattolica.it
Vai a "Notizie dal Venezuela"



Caracas, 30 Agosto 2004

Credo che valga la pena di riflettere su quanto ha detto Mons. André Dupuy, al funerale della Signora uccisa, la scorsa settimana, in Piazza Altamira.

«Mai, come in questi ultimi anni, sono stato testimone di tante, e impressionanti manifestazioni, di civismo democratico.

Non ho mai visto un popolo così coraggioso, paziente, determinato a far rispettare i propri legittimi diritti. Nel nome di tutti quelli che hanno dato la loro vita per il Venezuela - oggi, Marisa Ron, ieri, Alejandro Armas - vi esorto a non cadere nella tentazione della sfiducia, della rassegnazione, e della disperazione.

La liturgia che ci riunisce è un invito ad abbandonare le nostre differenze, i nostri immobilismi, le nostre disunioni. Non siamo di quelli che hanno le mani pulite, ma che non hanno mani.

Ieri ho sentito un vibrante richiamo alla pace. Tutti desideriamo la pace.

Ma la pace ha un prezzo, il prezzo della verità. Tutti voi avete diritto alla verità e, per nessun motivo, dovete rinunciare a questo sacro diritto».

NB: La Signora Maritza Ron, viveva in Spagna ed era venuta a Caracas, proprio per votare al Referendum, trovando la sua tragica fine, nelle mani dei Circoli del Terrore.

Leonella Olivieri