Asia Argento: «basta sesso e ribellione»

Siamo convinti che i figli abbiano bisogno di noi, ma spesso siamo noi ad aver bisogno di loro per crescere
Vai a "Tivù Tivù"

«Mi sono accorta - rivela in un'intervista a Donna Moderna in edicola giovedì - che non avevo più voglia di essere l’altra Asia, quella maschera tutta sesso e ribellione che mi ero cucita addosso. Davo al pubblico quello che si aspettava da me. Mi sono detta basta con queste stupidaggini. Io sono una persona normale - ha dichiarato l’attrice dalle pagine del settimanale - con desideri normali e comportamenti molto semplici».
E se adesso è subentrato il disgusto per quella figura trasgressiva, «per carità - tranquillizza Asia - non è colpa di nessuno, solo mia: ma ora è una camicia che mi sta stretta». Ma cosa ha portato al cambiamento? Sicuramente la figlia Anna Lou: «Dipende certamente molto da lei: è meravigliosa, dolce, poetica e generosa. Assomiglia a mia madre - racconta la figlia di Dario Argento - con gli occhi azzurri e i capelli castano chiaro. Ma il cambiamento è dovuto anche al fatto - spiega - che sto gradualmente crescendo e mi sento molto più a mio agio con me stessa».