Amici, di chi?

Premetto che in passato ho speso parole in favore della trasmissione AMICI, in un panorama televisivo dove tutti tentavano di fare carriera pur non sapendo fare nulla, una trasmissione che mettesse in mostra la fatica del mestiere dell'artista mi sembrava salutare. Nel tempo la trasmissione si è deteriorata, dando sempre più spazio alle "beghe" tra insegnanti, privilegiando non il lavoro e lo studio, ma la "sfida" tra alunni, che in quel momento diventavano concorrenti, rivali e in qualche caso "nemici".
La lettera del nostro amico Michele che volentieri pubblichiamo racconta proprio il "disagio" provocato dalla trasmissione ad un telespettatore attento.
Vai a "Tivù Tivù"

Vi chiedo un aiuto... Premetto che non sono bravo ad organizzare campagne di sensibilizzazione non è quello di cui mi occupo ed è per questo che mi rivolgo a Voi. Ieri ho guardato per brevi tratti la trasmissione "Amici" l'ho "dovuto fare" stando con mio figlio e sono rimasto disgustato! Ho vissuto per tutto il tempo un dolore ed un disturbo incredibili ma mi sono violentato e ho proseguito...

Ritengo che questa trasmissione non sia solo insulsa e diseducativa ma semplicemente diabolica! Usare la Sfida che dovrebbe essere manifestazione dei talenti per mettere tutti contro tutti... esaltando il successo come frutto di uno scontro... Forse mi sono accorto della realtà! Ne ho parlato con mio Figlio e insieme abbiamo convenuto in parecchie cose.

Ma come è possibile che questo avvenga senza che nessuno dica niente? E Amici è solo l'esempio più eclatante perchè riguarda i giovani; e tutto il resto? Ed è così in tutte le reti! Mi sono permesso di indicare cosa sia "la Sfida per me!"

Michele

Diario di Bordo 04.02.08.

La Sfida...

Se il torto di chi ti ha ferito,
diventa la ragione per non amare o per giudicare,
sappi, che solo il Perdono può ridare Vita al Tuo Cuore.

Che strana guerra si combatte nella Vita!
C'è chi vuole ammazzarti prima di nascere.
Chi fa di tutto perchè Tu rimanga insignificante.

Chi ama se stesso usando e buttando chiunque capiti.
Vieni al mondo e nella Vita tutto Ti incita alla battaglia,
devi attaccare o per vincere o per difenderti e per dire la Tua.

Non ce la fai ad usare la violenza per dire a tutti che esisti e desisti,
Ti metti all'angolo e subisci e non capisci questa cieca follia dell'Uomo
Pestato e vinto e sconfortato ti chiedi se esista un modo per vivere,
senza per forza fare a pezzi tutti quelli che T'incontrano...

Deluso non riconosci Tuo questo mondo e preghi,
d'essere tolto da questo scontro stolto e inutile.

Nel Cuore una Voce si fa Speranza... Beati quelli che Amano!
Vinceranno senza uccidere e ferire, ogni ferita sarà occasione,
un successo per loro e per quanti vogliono il nostro Male!

Che sia vero? Forse ho colto quel che posso e devo!

Sfida vincente! Risultato scontato!
Se l'Amore è Dio chi può battermi?

Michele
michele@beth-or.org
www.beth-or.org