Moderna

La religiosità dell'"Ortis" 3 - La scelta della solitudine

Autore:
Fighera, Giovanni

Per la sua sensibilità raffinata e profonda, per il suo amore rivolto ai grandi ideali, alla bellezza, all’assoluto, l’eroe romantico si rintana in un giardino di solitudine dove col tempo si ritrova talvolta disperato, fino al suicidio. Incapace di...

La religiosità dell'"Ortis" 2 - L’eroe romantico e il suo senso religioso

Autore:
Fighera, Giovanni

Ortis è da un lato attratto dalla forte fede della madre a cui chiede benedizioni e preghiere fino alla fine, dall’altro percepisce che non ha mai amato Dio tanto quanto ama Teresa che è per lui divenuta un vero e proprio idolo. Un’urgenza di Dio, un...

La religiosità dell'"Ortis" 1 - Illuminismo e Romanticismo a confronto

Autore:
Fighera, Giovanni

Il primo romanzo della letteratura italiana, un romanzo tra l’altro particolare perché in forma epistolare, è diventato l’emblema della sensibilità romantica in Italia. Il suo autore, Foscolo, ha addirittura incarnato in vita l’ideale dell’eroe romantico...

Introduzione a "Shakespeare..." (seconda parte)

Autore:
Montano, Rocco

“Shakespeare. Il pensiero. I drammi” di Rocco Montano 2 - La rappresentazione teatrale riesce a trovare, ad opera di grandi poeti come Marlowe e come Shakespeare, una unità, un centro dell’azione, un destino individuale circoscrivibile e diventa...

Macbeth 6 - Il delitto non paga mai

Autore:
Conci, Donata

Come dice infatti C. Bradley: “(Shakespeare) possedeva un vivo e serio senso della coscienza, della pena del rimprovero e della condanna interiori, e anche il tormento cui questa pena può elevarsi… Non era affatto disposto a considerare la coscienza come...

Macbeth 5 - L'assassino e Lady Macbeth

Autore:
Conci, Donata

I DUE PROTAGONISTI Su tutto e tutti si stagliano le figure dei due protagonisti. Fino al regicidio le loro storie procedono parallelamente: si sostengono nella perversa determinazione ad uccidere e procedono come complici. Poi le loro storie divergono:...

Macbeth 4 - La struttura della tragedia

Autore:
Conci, Donata

Dei colpi improvvisi alla porta fanno sussultare l’assassino, che ignora chi possa bussare nel cuore della notte e teme sia un segno del destino, lo svelamento dell’atto compiuto, la condanna dell’universo intero. La sua fermezza lo abbandona e il seme...

Macbeth 3 - L'abominevole delitto

Autore:
Conci, Donata

LADY MACBETH All’inizio dell’Atto I, Scena V, Lady Macbeth legge ad alta voce il messaggio inviatole dal marito che riporta la predizione delle streghe, per renderla partecipe della grandezza anche a lei riservata. La donna non ha esitazioni davanti...

Macbeth 2 - L'inizio del dramma e i protagonisti

Autore:
Conci, Donata

INIZIO. Il dramma si apre con tuoni e lampi e, sullo sfondo di una natura cupa e minacciosa, compaiono tre Streghe impegnate nei loro sortilegi ad evocare gli Spiriti del male, rappresentate con fattezze mostruose e deformi. Esse devono affrettarsi,...

Macbeth 1 - Introduzione

Autore:
Conci, Donata

“Perché Shakespeare è più cristiano di Racine ed è più grande poeta? - si domanda Manzoni - Perché in Shakespeare si va più a fondo al cuore, perché Shakespeare è in modo continuo e intenso il poeta dell'io profondo". (Antonio Spadaro, La grazia della...

Leopardi: la felicità e la ragione.

Autore:
Bruschi, Franco

Leopardi dedica delle pagine bellissime, commoventi, alla grandezza del cuore umano e dei suoi desideri. La realtà della vita gli appare come un limite che sembra dissolvere questa grandezza; per questo il tentativo della sua poesia è cercare di andare...

3. I racconti di Cechov: il possibile cambiamento

Autore:
Acerbi, Clemi

L’uomo dunque tende a cancellare l’immagine di Dio che ha in sé, ma nonostante tutto essa permane e può riemergere. Molti personaggi di Cechov, che desiderano una vita nuova, più bella e più piena, arrivano vicini alla possibilità di un cambiamento, ma...

2. I racconti di Cechov: il mistero del male

Autore:
Acerbi, Clemi

Forse molti critici sostengono che Cechov esprima una visione cupa della vita perché nelle sue opere i problemi non vengono risolti e il dolore prevale. Il fatto è che l’uomo può scegliere il male e fare del male agli altri. In genere sembra che non lo...

1. I racconti di Cechov: una questione di sguardo

Autore:
Acerbi, Clemi

Secondo un’opinione molto diffusa in Italia, Anton P. Cechov, soprattutto nelle opere della maturità e nei drammi, rappresenta un mondo in decadimento: uomini e donne falliti, delusi o illusi, che rimpiangono il passato, sperano l’amore impossibile o si...

William Shakespeare: l'opera

Autore:
Filippetti, Roberto

Il Per-Corso e i percorsi. Schede di revisione di letteratura italiana ed europea

Torquato Tasso

Autore:
Filippetti, Roberto

Il Per-Corso e i percorsi. Schede di revisione di letteratura italiana ed europea

Vittorio Alfieri: la vita come vocazione

Autore:
Bortolozzo, Carlo

Leggendo la Vita di Vittorio Alfieri [1], straordinario documento di introspezione, di gran lunga la migliore autobiografia del nostro Settecento, “e forse non solo del Settecento” [2], si resta abbagliati dalla radicalità dello sguardo retrospettivo che...